TD Blog

Strategie Digitali Vincenti

4 strategie di Neuromarketing che i marketer possono utilizzare per vendere i loro prodotti

Il neuromarketing è uno studio scientifico che utilizza i fondamenti delle neuroscienze. L’obiettivo del neuromarketing è quello di capitalizzare i pregiudizi cognitivi di un pubblico di riferimento al fine di persuaderlo ad acquistare determinati prodotti. Il Neuromarketing autorizza i marketer ad agganciare i potenziali acquirenti usando la psicologia umana e li induce così a fare un acquisto.
Il neuromarketing è in circolazione da oltre un decennio ed i marchi più noti stanno spendendo budget considerevoli sfruttando questo metodo scientifico. Per la sua efficacia nel marketing e nel branding, il neuromarketing è diventato parte integrante del processo di ricerca di mercato. Oggi molte aziende considerano il neuromarketing come fonte primaria di informazioni per sviluppare un prodotto e posizionarlo in un mercato specifico.
Se sei curioso di saperne di più sul neuromarketing e in che modo aiuta le aziende ad attrarre più clienti, ecco alcuni esempi positivi:

1. La psicologia del colore può influenzare la scelta del consumatore

Tattica-Digtiale-neuromarketing

 

L’infografica di KissMetrics sopra riportata rivela il ruolo dei colori nel comportamento dei consumatori e in che modo questo influenza le loro scelte. Secondo l’infografica, gli stimoli visivi (93%) sono quelli che maggiormente influenzano il comportamento del consumatore. Ci sono altri stimoli nella lista che includono texture (15%) e suono / odore.
L’infografica rivela inoltre che i consumatori pongono i colori come fattore primario (85%) nella loro decisione di acquisto, mentre gli altri fattori condividono il 15% del valore complessivo.
D’altra parte, il colore può aumentare il riconoscimento del marchio dell’80%, il che significa che più persone si fidano di un marchio che trova la giusta miscela di colori. Questa infografica dimostra chiaramente che i colori influenzano notevolmente il comportamento dei consumatori e le scelte degli acquirenti.

 

2. La direzione di un volto in una foto può aiutare a far puntare gli occhi sulla sezione desiderata

image-courtesy-for-neuromarketing

image-courtesy-2-for-neuromarketing

 

L’immagine qui sopra è tratta da uno studio sulle mappe di calore in cui si rivelano i punti verso cui gli spettatori di un determinato manifesto pubblicitario stavano guardando. Lo studio condotto da Neuroscience Marketing spiega come il volto di una persona dovrebbe essere rappresentato su di un manifesto pubblicitario. Con l’aiuto della tecnologia di eye-tracking, lo studio ha individuato quali sono state le aree che hanno attirato la massima attenzione degli spettatori.
Nella prima foto hanno messo il bambino con la faccia che guardava gli spettatori. Il risultato mostra che gli spettatori guardavano solo la foto del bambino. Quando hanno messo la seconda foto, con la faccia del bambino rivolta verso il testo dell’annuncio, ci si è resi conto che anche gli spettatori hanno cambiato la direzione del loro sguardo ed hanno iniziato a guardare il testo e l’immagine dell’annuncio.

3. L’audio sensoriale può aiutare a sviluppare l’immagine del marchio

I grandi marchi hanno sempre utilizzato l’audio sensoriale per costruire la propria immagine. L’audio svolge un ruolo strumentale nell’attivare il giusto umore nel pubblico e nel creare un senso di connessione con un marchio.
Tuttavia, devi essere molto bravo nel selezionare i brani che vorresti utilizzare mentre fai il branding audio della tua attività. Ciò dipenderà molto dalla personalità del tuo marchio e dalle emozioni che desideri invocare nel tuo pubblico di destinazione. Sia il tema che il suono del tuo marchio audio dovrebbero essere coerenti con l’immagine del brand.

 

4. I caratteri giusti possono aiutarti a trasmettere il tuo messaggio

rgiht-fonst-for-neuromarketing

 

Gli esseri umani tendono a scegliere l’opzione che offre più comfort e facilità. Questo è un tratto fondamentale della psiche umana. Seguendo questo presupposto psicologico, le persone tendono ad apprezzare i caratteri più semplici che possono facilmente leggere e capire.
Tuttavia, c’è anche posto per i caratteri più complessi che si possono usare nelle sezioni tecniche del tuo testo pubblicitario per attirare l’attenzione dei visitatori. Lo scopo dei caratteri complessi è catturare più bulbi oculari sul tuo sito Web, in modo che tu possa utilizzarli anche nel tuo testo pubblicitario.
(Fonte: Jeffbullas.com)

 

Leave a Reply